DueGi - Scale chiocciola

 
 

Scale a chiocciola

La scala a chiocciola pianta circolare o quadrata. Struttura stabile e resistente data da un basamento di appoggio al pavimento e dal palo in acciaio rivestito in legno massello di faggio in abbinamento ai gradini o in lega di alluminio verniciato a fuoco in diverse tonalità.

Gradini tondi per scala a chiocciola a pianta circolare, costanti, uguali in passo, alzata e profondità, la rendono comoda ed adatta per tutte le esigenze; gradini squadrati per scala a chiocciola a pianta quadrata per forme più geometriche con linee più dritte e spigolose, adatto per ambienti moderni e minimalisti.

La ringhiera in lega di alluminio è caratterizzata da diverse composizioni strutturali: tubolari, tondini verticali, cavetti in acciaio; il tutto verniciato in abbinamento al palo portante della scala a chiocciola.

Il corrimano in legno massello completa la struttura della scala. Efficace, pratica, essenziale nello spazio e nel suo utilizzo la scala a chiocciola è anche economica e facile da montare.

Tutte le nostre scale, dalle modulari alle chiocciole, passando per le autoportanti, possono utilizzare il vetro come materiale strutturale della scala stessa in sostituzione dei gradini di legno o della ringhiera.

Studiato per reggere in tutte le situazioni, il gradino in vetro può essere trasparente, opaco o fumè con triplo strato incollato e irrigidito da sistemi tecnologicamente avanzati.

La solidità delle nostre scale è dato dall’esperienza del nostro tecnico, dai nostri materiali, dal nostro fornitore, dal nostro posatore certificato e specializzato e dalla nostra assistenza post-vendita.

La scala oltre ad arredare deve essere sicura e stabile, per la sicurezza della vostra famiglia e dei vostri cari.

 

Scale a chiocciola: vantaggi

Il motivo principale per cui si sceglie di impiegare le scale a chiocciola sono la loro dimensione ridotta. L'estensione orizzontale della scala in spazi casalinghi risulta un problema, soprattutto se essa non era stata prevista nel disegno originario dell'ambiente.

Quindi le scale a chiocciola rimangono una soluzione necessaria in seguito a lavori di ristrutturazione o la realizzazione di un soppalco.

Le scale (secondo il D.M. Ministero dei LL. PP. 14/06/89 n°236) devono rispondere alla formula di Blondel, la quale prevede una proporzionalità di relazione fra alzata (altezza del gradino) e pedata (spazio necessario a poggiare il piede). Generalmente si tratta di un rapporto 30cm x 15cm, dove 30cm è la pedata e 15cm l'alzata. In fase di progettazione, inoltre, ogni quindici gradini bisogna prevedere lo spazio per un pianerottolo e la rampa di una scala a giorno deve essere minimo di 80cm di larghezza.

Dunque una scala di quindici gradini coprirà in altezza 300cm, si estenderà in lunghezza per 450cm circa ed in larghezza di minimo 80cm. Il diametro totale delle scale a chiocciola è, invece, di soli 110cm.

Si possono realizzare scale a chiocciola più grandi e più comode, tutto sta nello spazio a disposizione, ciò non toglie che il risparmio sia comunque notevole da tutti i punti di vista.

Le scale a chiocciola hanno una struttura che, se sfruttata con perizia, risulta essere moderna e gradevole alla vista.

Le scale per interni si coniugano bene all'interno di case di tipo tradizionale o che richiamino una tipologia di ambiente rurale/naturale.

Il sostegno centrale, realizzato di solito in legno o ferro, può essere decorato o presentare un design particolare, rendendolo, dunque, parte integrante dell'arredamento dell'ambiente.

Anche la forma ed il materiale dei gradini può essere personalizzato. Si possono avere gradini con fattezze più morbide o più tradizionali. Nel mondo delle scale a chiocciola si cela grande varietà di scelta, che va incontro al gusto o al bisogno dell'inquilino.

Altro vantaggio delle scale a chiocciola sono i tempi di montaggio, molto più brevi e meno dispendiosi per chi ne commissiona la costruzione, proprio a causa dei materiali leggeri di cui esse sono costituite.